Hefenkranz

Sull’onda dei lievitati da colazione…un pane dolce che arriva direttamente dal centro della foresta nera….ma recuperato in rete su king arthur….e convertito al lievito liquido…

Ingredienti:
h.8
poolish
20 g. lievito liquido di segale
70 g. farina 0 bio
50 g. farina 1 buratto
120 g. acqua a t.a.

Sciogliere il lievito nell’acqua, aggiungere la farina, frullare e lasciare fino al raddoppio.

h.15
1 uovo intero
120 g. latte
30 g. zucchero
330 g. farina 0 bio
60 g. burro a pomata
55 g. uvetta di Corinto
1 presa di sale
La scorza grattugiata di mezzo limone

Sciogliere lo zucchero nel latte e far freddare. Sbattere con la frusta il latte zuccherato con l’uovo, aggiungere il poolish e sciogliere sempre con la frusta. Aggiungere la farina a cucchiaiate, la scorza di limone e impastare fino ad ottenere una buona incordatura. Lasciar puntare 10’ e reimpastare inserendo solo alla fine l’uvetta. Tornire la palla e lasciar lievitare fino al raddoppio in luogo caldo in ciotola leggermente imburrata, avendo cura di rigirarvi l’impasto in modo che sia uniformemente unto. (h.15.30)

h.18
sgonfiare l’impasto e ritornire la palla per una seconda lievitazione al raddoppio, che sarà più veloce della prima. La seconda lievitazione dovrebbe rendere l’alveolatura più regolare. Inizio 2° lievitazione h.18.20

h.20
trasferire l’impasto su uno spiano leggermente infarinato e dividere in tre parti uguali (303 g. ca)
incartare una volta mantenendo il taglio all’interno e lasciar puntare 10’. Formare dei cordoni lasciando eventualmente ripuntare la pasta se mostrasse segni evidenti di elasticità eccessiva. Formare una treccia semplice a tre e trasferire in uno stampo a ciambella da 22cm avendo cura di sovrapporre le estremità. Porre a lievitare coperta da pellicola in luogo caldo per un’ora circa.

h.21
Spennellare la superficie della treccia con uovo sbattuto con poca acqua fredda (io ho usato dello sciroppo all’arancia….residuo della canditura….) e cospargere con lamelle di mandorle.

Trasferire in forno freddo, portare a 200° per 15’. Abbassare quindi a 180° per altri 20/25’ testando la cottura con uno spaghetto (grazie Nico!!) prima di spegnere il forno. Aprire lo sportello del forno, lasciarvi il dolce ancora 5’, sfornare e lasciar raffreddare su griglia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in lievitati dolci e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...