Griffin’s bread

Ingredienti:
biga:
50 g. lievito liquido di macinato di segale integrale
107 g. acqua a t.a.
205 g. farina 0

Sciogliere il lievito nell’acqua, impastare con la farina, porre in luogo caldo a lievitare e al raddoppio porre in frigo per almeno 3 giorni.

Impasto:
304 g. biga
227 g. acqua a t.a.
378 g. farina 0
½ cucchiaino di malto d’orzo
11 g. sale.

Impastare tutti gli ingredienti per pochi minuti (compreso il sale) e lasciare in autolisi per 20’. Al termine reimpastare per pochi minuti, fino a che l’impasto è bello liscio e gonfio. Porre in ciotola a lievitare coperto da pellicola per circa 4 ore operando dei giri di folding ogni ora. Con l’ultimo giro formare una pagnotta e mettere in basket infarinato, in un sacchetto di plastica, riponendolo in frigo per 12/15 ore

Uscire dal frigo, far lievitare fino al raddoppio,

rigirare delicatamente su pala, incidere, spruzzare con poca acqua e porre in forno già a 230° con refrattaria, coperto a campana, abbassando immediatamente la temperatura a 220° per 20’. Trascorso questo tempo togliere la campana, abbassare a 205° e portare a cottura per altri 20’. Il pane sarà cotto quando battendolo leggermente sul fondo suonerà a vuoto. Sfornare e raffreddare su griglia.
ricetta di Teresa Greenway

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in pane e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Griffin’s bread

  1. giulia ha detto:

    ho intenzione di tornare presto in zona,magari stavolta mi faccio più furba!simone ricorda che sullì’etichetta c’era un nome strano..accidenti a meeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!:)

  2. giulia ha detto:

    eh..sai quanto ho cercato in rete?non sono affatto brava come nico..:( anche wikipedia mette in evidenza vari pani tipici della puglia ma tutti prevedono la semola,quello non l’aveva sono sicura,c’era solo farina 00, acqua sale e lievito e basta. E pensa che l’abbiamo comprato al banco, di quelli che fanno loro!era un iper della lecrerc

  3. giulia ha detto:

    meraviglioso…ma sai che a parte la crosta che era cottissima come piace a te,è del tutto identico all’interno ad un pane mangiato a manfredonia una decina di giorni fa?a detta di simone,il pane pugliese più buono della sua vita ma….sorpresa, con sola farina 00 e non di classica semola!e due giorni dopo seccandosi appena all’esterno era croccante,come fosse tostato..insomma,memorabile da paura!!!!!secondo me se tu lo avessi assaggiato sapresti rifarlo perfettamente uguale!

    • gi ha detto:

      tu fotografa….e raccogli più notizie che puoi….noi poi ci proviamo!!!! ;.) ….il risultato non si sa….ma già solo provarci è divertente!!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...