…..màkos….per Sonia!

Partendo da qui…..ho modificato leggermente gli ingredienti….e aumentato la dose di poolish….il filling???? il filling è un regalo…di una CARA AMICA!!!! 😀

Ingredienti:
h.8 poolish:
20 g. lievito naturale liquido di macinato integrale di segale
100 g. farina 0
90 g. latte intero a t.a.

Sciogliere il lievito nel latte, aggiungere la farina, frullare e portare almeno al raddoppio.
h.13.45  impasto:
tutto il poolish
75 g. evaporated milk (+ 35 g. alla fine dell’impasto)
340 g. farina Manitoba
2 rossi uova grandi
50 g. zucchero semolato
5 g. sale
180 g. burro a t.a.

Unire i rossi allo zucchero, montandoli leggermente.
Impastare metà della farina con l’evaporated, aggiungere i tuorli con lo zucchero alternati a metà della farina rimasta (l’impasto risulterà parecchio fermo), quindi unire il burro in quattro successioni, aspettando che l’impasto lo assorba bene prima di inserirne altro. Finire con la farina e il sale. Impastare fino ad avere un composto ben incordato, gonfio e liscio (aggiungere pochi liquidi per volta fino ad ottenere la consistenza desiderata).
h.14 -Formare una palla e mettere in ciotola coperta da pellicola e portare al raddoppio (i tempi dipendono dalla temperatura di lievitazione).

h.19.15
stendere l’impasto in un rettangolo dello spessore di circa 5mm., distribuirvi sopra il ripieno al papavero, arrotolare e mettere a lievitare in stampo fino al raddoppio.

h.23
Spennellare con miele sciolto con poco latte freddo, incidere a piacere e cospargere con semi di papavero.

Cuocere a 180° circa per 40’ (prova stecchino). Sfornare, far raffreddare 15’ nello stampo, quindi sformare e raffreddare su griglia

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in lievitati dolci e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a …..màkos….per Sonia!

  1. Nico ha detto:

    Io so quanto è buono, lo so e adoro questo dolce. Sono il fortunato “gemello” del ripieno 🙂
    Sai che rileggendo la procedura mi sono accorto che ancora una volta stiamo convergendo verso la stessa tecnica? La manitoba non nel poolish 🙂

    • gi ha detto:

      lo soooooooooooooo….e non sai come ne sono felice!!!….è meravigliosamente buono…e, stranamente, i semini di papavero si sciolgono!!!!….secondo me c’è cardamomo….ma aspetto il tuo giudizio…..
      Cerca solo di non mangiarlo a cucchiaiate….perchè l’istinto appena lo cuoci ed emana il profumo è esattamente quello!!!! 😉

  2. giulia pignatelli ha detto:

    Carissima Gisel, a parte il post bello e dolce come solo tu ne sai fare, volevo anche dirti che non si vedono le foto piccole. Non credo dipenda da me, perchè negli altri post le vedo, mancano solo quelle di questa bellissima treccia. Un caro saluto e sempre complimenti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...