Pandolce genovese classico

Ricetta di Stefano Mantero, alla quale ho solo aggiunto del marsala, i semi di finocchio e diminuito la quantità di lievito madre.

Farina 0  g. 280
Zucchero g .100
Burro      g. 80
Pasta madre  g. 150
Sale    g. 8
Malto   g. 5
Uvetta sultanina   g. 220
Arancia candita in cubetti  g. 110
Cedro candito in cubetti  g. 100
Pinoli    g. 70
½ bicchierino acqua fiori di arancio
½ bicchierino marsala
30 g. semi di finocchio

Impastare tutti gli ingredienti tranne la frutta fino ad avere un composto liscio ed incordato. far riposare per circa un quarto d’ora, quindi aggiungere la frutta e amalgamarla bene all’impasto. Far riposare un’ora, dividere in due pagnotte tonde, far lievitare in luogo tiepido, segnare a triangolo ogni panetto e cuocere a 170° per circa 90’ 😉

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in lievitati dolci, natale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Pandolce genovese classico

  1. Nico ha detto:

    Tu sai quanto lo amo! è sempre una sfida per me:)

    • gi ha detto:

      questo un po’ meno ricco dell’altra versione….ma che te lo dico a fare???? ricordo ancora come me lo hai ribaltato… 😉 ti adoro!!!!!

  2. Bellissima ricetta.
    Amo il pandolce, avendo vissuto e frequentato molto Genova è un dolce al quale sono affezionata.
    Grazie e Buone Feste e Felice Anno Nuovo.
    Un bacio
    Lou

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...